1. EDUCARE ALLA CULTURA 

  • Educare alla cultura territoriale, italiana e all’intercultura.
  • Suscitare il gusto della ricerca del vero e del bello.
  • Imparare ad imparare.
  • Riconoscere la conoscenza come strumento per sviluppare il proprio senso di responsabilità.
  • Riconoscere il mondo come patrimonio da ricevere e custodire.
  • Conoscere il mondo e gli altri per rispettarli.
  • Conoscere la realtà nei suoi molteplici aspetti nel rispetto del rigore della ricerca scientifica.
  • Educare all’intercultura.
  • Sviluppare capacità di pensare, riflettere e valutare per operare scelte adeguate.

 

2. EDUCARE A CRESCERE COME PERSONE 

  • Acquisire fiducia nelle proprie possibilità.
  • Riconoscere ed accettare i propri limiti.
  • Aver cura e rispetto del proprio corpo, dell’altro e del mondo.
  • Sviluppare il senso della propria responsabilità.
  • Accrescere l’autonomia personale.
  • Suscitare l’apprezzamento della fatica richiesta per raggiungere traguardi significativi a livello personale e comunitario.

 

3. EDUCARE ALLA RELAZIONE CON L’ALTRO 

  • Promuovere l’attitudine ad essere attenti agli altri, aperti al dialogo, all’ascolto e al confronto.
  • Riconoscere la necessità di aver regole per crescere in un contesto sociale e di relazione.
  • Crescere nella dinamica del ricevere con gratitudine e del donarsi con disponibilità.
  • Sviluppare uno spirito di collaborazione e di solidarietà. 

 

4. EDUCARE ALLA DIMENSIONE DEL TRASCENDENTE 

Suscitare il bisogno di chiedersi il perché.
Promuovere la disponibilità a confrontarsi con la risposta che la fede cristiana offre a tale interrogativo.
Crescere nella capacità di stupirsi davanti a ciò che è vero, buono e bello.
Introdurre ad una elementare sintesi tra fede e cultura nell’ottica di operare scelte coerenti. 

Il progetto educativo viene tradotto ogni anno in un itinerario educativo approvato dal collegio docenti che accompagna nel dettaglio le varie proposte dell’anno scolastico.