All’interno della scuola San Giuseppe l’attenzione è rivolta al bambino che è posto al centro di ogni attività, sia didattica che formativa.

Il “progetto accoglienza” riguarda tutti gli alunni della scuola e prevede due modalità differenti.

ACCOGLIENZA CLASSE 1^

  • accoglienza degli alunni di classe prima da parte di tutti gli alunni e del personale della scuola.

ACCOGLIENZA  ALUNNI

  • strutturazione delle attività scolastiche della prima settimana di scuola con orario ridotto ed attività didattiche di accoglienza;
  • accoglienza quotidiana in classe attraverso momenti di confronto, dialogo e riconoscimento ed inizio delle attività scolastiche di classe attraverso un momento di preghiera.
  • Passeggiata dell'Accoglienza: i primissimi tempi di scuola tutto il personale e tutti gli alunni sono invitati ad una gita di socializzazione in cui i giochi di conoscenza e scambio la fanno da padroni. Si prende il treno e ci si dirige a Canzo da cui partiremo per una  passeggiata che ci condurrà ad un meraviglioso prato ed un piccolo rifugio.

 

ACCOGLIENZA CLASSE 1^

Agli alunni di classe prima è dedicata una particolare attenzione.

Dall’anno 2008/2009 è previsto da parte della nostra scuola e delle scuole dell’infanzia del territorio un progetto di raccordo che ha per obiettivo “Sviluppare e garantire una continuità educativa e didattica rispetto alle attività proposte dalla scuola primaria e dell’infanzia”.

La scuola San Giuseppe si propone l’obiettivo di far vivere agli alunni, che si introducono nell’ambiente della scuola primaria per la prima volta, un inserimento il più possibile equilibrato e continuativo rispetto alla realtà dell’infanzia dai quali provengono.

Nella prima settimana l’insegnante prevede dei momenti per la conoscenza del nuovo ambiente scolastico:

  • si pone come facilitatore dell’inserimento del bambino nel gruppo classe organizzando attività ludico-didattiche, giochi, canti e prestando particolare attenzione alle dinamiche relazionali tra pari e con l’adulto;
  • risponde ai bisogni concreti dei fanciulli dedicando, con loro, cura ed attenzione alla gestione del materiale scolastico, dell’ambiente classe e del suo utilizzo, all’igiene personale, ai momenti di intervallo e di pranzo;
  • risponde al bisogno di appartenenza dell’alunno al nuovo contesto attraverso l’esplorazione dell’edificio e la presentazione di tutto il personale (insegnanti, personale di segreteria e direzione ed ATA).
  • l’insegnante tutor è sempre presente come figura di riferimento e di sicurezza per l’alunno anche durante le ore di lezione degli altri docenti. Inoltre tutti gli insegnanti di classe si presentano ai bambini il primo giorno di scuola per un’iniziale conoscenza.

 

ACCOGLIENZA  ALUNNI

…al rientro a Settembre.

Durante la prima settimana di scuola per gli alunni di tutte le classi la frequenza è prevista solo per orario antimeridiano, per favorire un inserimento graduale, dopo il tempo di vacanza, alle attività didattiche attraverso momenti di ripasso, rafforzamento e gioco.

Agli alunni sarà inoltre presentato il progetto educativo dell’anno, filo conduttore delle attività didattiche ed educative delle diverse classi.

…quotidiana.

Ogni giorno è momento di accoglienza e l’accoglienza parte dal saluto.

Il gruppo classe viene accolto in cappella per poter iniziare insieme, attraverso un momento di preghiera, la giornata scolastica; in seguito ogni gruppo classe raggiunge la propria aula con il docente della prima ora.

La scuola San Giuseppe ritiene fondamentale che i genitori entrino a far parte della propria comunità scolastica proprio perché corresponsabili del processo formativo del figlio. Il saluto mattutino assume un valore carico di affettività:

  • per il bambino, che in questo modo vive più serenamente e gradualmente il passaggio dalla famiglia alla scuola;
  • per il genitore che affida personalmente il proprio figlio all’insegnante, dimostrando così di riporre piena fiducia in esso.