Dopo aver accolto i genitori interessati la sera del 19 gennaio 2017 per presentare il piano dell’offerta formativa in vista delle iscrizioni alla classe prima per il prossimo anno scolastico, la scuola San Giuseppe è tornata ad aprire le porte a bambini e genitori nel pomeriggio di sabato 28 gennaio 2017. È stata un’altra occasione per le famiglie dei bambini che frequentano la scuola dell’infanzia, per conoscere più da vicino questa realtà.

All’ingresso della scuola, i visitatori hanno ricevuto una mappa raffigurante i vari luoghi della scuola adibiti a laboratorio. Tanti i “tesori” da scoprire! Accompagnati dai tutor e dagli alunni della scuola, bambini e genitori in visita hanno avuto la possibilità di partecipare alle numerose e curate attività organizzate dagli insegnanti. In teatro, l’ascolto è stato il protagonista: gli ospiti hanno potuto assistere ad una lettura animata dal titolo “Il posto giusto”, cioè quel luogo sicuro in cui ci si vuole bene, si è pronti a gioire e a consolarsi quando c’è bisogno. In palestra, invece, il gioco “ha fatto da padrone”: percorsi e stand hanno coinvolto e rallegrato piccoli e grandi. Divertimento assicurato anche durante il workshop di inglese organizzato dalla maestra di lingua straniera e dell’insegnante madrelingua; sono state proposte canzoncine e giochi con lo scopo di avvicinare i bambini alla conoscenza dell’inglese. Nell’aula dell’attuale classe prima, invece, vi erano insegnanti disponibili a raccontare la didattica, mostrando gli strumenti che ne consentono l’attuazione: lo spazio agorà con i suoi cartelloni delle routine giornaliere, i banchi disposti ad isole per le workstations, il materiale in condivisione, i quaderni, gli strumenti del metodo Bortolato, ….

In aula ReMida, invece, i bambini hanno avuto la possibilità di sperimentare ed utilizzare la grande quantità e varietà di oggetti presenti al fine di realizzare dei quadri raffiguranti lo stare bene insieme. La creatività è stata richiesta, ovviamente, anche nel laboratorio artistico; qui, i bambini hanno potuto decorare una casetta, inserendo al suo interno le persone dalle quali si sentono volute bene, con l’aiuto di mascherine per lo stencil, spugnette e tempere colorate.

Il percorso ha messo in luce il “far scuola” sulla base del tema scelto per l’open day.

Il titolo “La nostra scuola: una famiglia di famiglie” è, infatti, in continuità con il progetto educativo e la proposta della comunità pastorale. La scuola ha scelto di essere famiglia, imparando dalle tante famiglie che la compongono quello stile che continuamente insegnano fatto di amore, cura, perdono, condivisione, rispetto e provando a condividerlo facendo in modo che tutti si sentano “storia e parte” della vita degli altri.