Mercoledì 17 ottobre alle ore 6.00 le classi quarte e la classe quinta della scuola San Giuseppe sono partite per la consueta gita di tre giorni. La meta? Le cascate di Frasassi, Gubbio e Assisi.

Il viaggio è stato lungo ma ne è valsa certamente la pena ed inoltre è stato occasione per divertirsi insieme, cantare e chiacchierare! Intorno a mezzogiorno i ragazzi sono arrivati a Frasassi, hanno pranzato e hanno visitato le famose grotte. Inutile sottolineare lo stupore sui loro volti appena si sono affacciati nella prima sala che, come ha spiegato la guida, è talmente grande e maestosa da poter contenere l'intero Duomo di Milano.

Nel pomeriggio sono stati accolti da Michele e Valeria, i proprietari del kinderheim l'Aquilone di Gubbio, la struttura che ha ospitato i ragazzi. Hanno visitato la fattoria didattica e poi sono state loro assegnate le stanze. Una veloce doccia e una gustosa cena prima del meritato riposo.

Il secondo giorno al mattino i ragazzi hanno visitato la meravigliosa città di Assisi, protagonista indiscusso di quanto loro spiegato è stato San Francesco. I ragazzi sono rimasti affascinati dalle numerose storie sulla vita del famoso Santo e dalla grande Basilica che ospita le sue spoglie.

Nel pomeriggio si sono spostati sul lago Trasimeno; attraverso una piacevolissima navigazione hanno raggiunto l'isola Maggiore e hanno fatto una bella passeggiata scoprendone la natura, l’arte ed il piccolissimo paesino caratteristico.

L'ultimo giorno è stata la volta di Gubbio dove i ragazzi hanno potuto ascoltare la storia di San Francesco e il lupo e ammirarne la statua.

Hanno poi fatto un giro per il paese toccando luoghi di interesse artistico-culturale ma anche mediatico, hanno infatti visitato le principali piazze in cui sono state girate le riprese del famoso telefilm "Don Matteo" interpretato dall'attore Terence Hill. La guida ha spiegato loro che la scelta di Gubbio come sfondo è stata fatta per poter risollevare l'economia del posto dopo il terribile terremoto che aveva messo in ginocchio la zona.

I ragazzi sono rientrati a Meda in serata, stanchi ma soddisfatti e felici per aver vissuto un'esperienza arricchente e di condivisione con i compagni!